Il commento e la critica delle più importanti notizie del momento

 
NOTIZIE IN BREVE 11/09/2019

Adempimento tardivo del contravventore di fronte alla Consulta

  • La Corte costituzionale (sentenza 9.04.2019, n. 76) considera legittima la norma relativa al procedimento di prescrizione asseverata introdotto dalla L. 68/2015 sugli ecoreati, in questo caso l’art. 318-septies, c. 3.
  • La norma prevede che in caso di adempimento tardivo della prescrizione, o con modalità diverse da quelle indicate dall’organo di vigilanza, il contravventore può essere ammesso all’oblazione di una somma ridotta alla metà del massimo dell’ammenda, anziché 1/4 del massimo edittale, previsto in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.
  • Per la Consulta, l’avere previsto in materia ambientale una somma più elevata rispetto all’analoga fattispecie in materia di sicurezza del lavoro non dà luogo a una ingiustificabile incongruenza, trattandosi piuttosto “di una soluzione parametrata al maggior grado di intensità con cui il legislatore ha inteso modulare la tutela dell’ambiente”.