Ratio Famiglia buoni consigli per l’economia quotidiana.


LEGGI

Quotidiano di informazione economica e fiscale

 
LAVORO 24/02/2021

Nuovo rinvio dei contributi agricoli

Per gli autonomi in agricoltura l’Inps ha confermato lo slittamento dell’ultima rata a data da destinarsi.

Il D.L. 28.10.2020, n. 137, recante ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19, agli artt. 16 e 16-bis ha introdotto l’esonero contributivo per i lavoratori autonomi agricoli (imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, coloni, mezzadri) con riferimento ai mesi di novembre e dicembre. La disciplina è stata successivamente integrata dall’art. 10, c. 6, D.L. 31.12.2020, n. 183, che ha disposto la sospensione del pagamento della rata in scadenza il 16.01.2021 fino alla comunicazione Inps degli importi contributivi, da versare entro e non oltre il 16.02.2021, previa presentazione di apposita istanza.
L’Inps, con il messaggio 13.01.2021, n. 103, ha confermato che i lavoratori autonomi agricoli che avevano presentato l’istanza per l’esonero, potevano sospendere il pagamento della rata in scadenza il 16.01.2021, precisando che l’importo da versare sarebbe stato comunicato con specifico avviso individuale (c.d. news individuale) nel “Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura”. Qualche giorno prima della scadenza del 16.02.2021, il messaggio Inps n. 587/2021 ha ulteriormente prorogato la scadenza alla luce del mancato completamento delle procedure che avrebbero dovuto rendere disponibile l’istanza di esonero e comunicare ai contribuenti l’importo residuo da versare.
Di nuovo, la comunicazione sarà effettuata con apposita news individuale, nella quale saranno fornite le indicazioni per provvedere al versamento.