Il commento e la critica delle più importanti notizie del momento

 
LAVORO 14/02/2020

Trascinamento delle giornate per calamità naturali in agricoltura

Le aziende interessate devono trasmettere la relativa dichiarazione telematica entro il 25.02.2020.

L'Inps, con la circolare n. 161/2019, ha fornito indicazioni sull'estensione del beneficio cosiddetto “trascinamento delle giornate” per braccianti agricoli in caso di avversità naturali o eventi eccezionali, valevoli per l'anno 2019. In particolare, la L. 21.05.2019, n. 44 ha ampliato la platea dei destinatari di tale beneficio.
Ma cosa significa trascinamento delle giornate? È un riconoscimento, ai fini previdenziali e assistenziali, di un numero di giornate lavorative aggiuntive a quelle prestate, necessarie per raggiungere il numero di giornate effettivamente svolte nell'anno precedente a quello di fruizione dei benefici, presso gli stessi datori di lavoro; si applica in caso di calamità naturali o eventi eccezionali.
Il beneficio è rivolto ai piccoli coloni, compartecipanti familiari e ai lavoratori agricoli occupati a tempo determinato nell'anno 2018 per almeno 5 giornate, che ricadano in un'area colpita da calamità naturali di cui all'ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile 15.11.2018, n. 588 (ossia, territori delle Regioni Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Sicilia, Veneto e Province autonome di Trento e Bolzano che si sono verificati a partire dal mese di ottobre 2018).
Per ottenere il beneficio le aziende interessate dovranno trasmettere per via telematica la dichiarazione di calamità (direttamente o tramite intermediari abilitati) attraverso il servizio “Dichiarazione di calamità aziende agricole”, accessibile nella sezione “Prestazioni e servizi” > “Tutti i servizi” del sito www.inps.it. Nello specifico, per piccoli coloni e compartecipanti familiari i concedenti devono inviare alle strutture Inps competenti per territorio il modulo SC95, “Dichiarazione per la concessione ai piccoli coloni/compartecipanti familiari dei benefici a seguito di eventi calamitosi o di eventi eccezionali”.
Si segnala, infine, che per accedere al beneficio è necessario che le giornate di lavoro siano state prestate presso i medesimi datori di lavoro. La trasmissione telematica della dichiarazione di calamità deve avvenire entro il 25.02.2020.